BECCIOLINI & BRANDY NETWORK, IL CIRCO NORMALIZZANTE DEI GIULLARI DI REGIME

BECCIOLINI & BRANDY NETWORK, IL CIRCO NORMALIZZANTE DEI GIULLARI DI REGIME

Vaffanculo ai pusillanimi!
Qui giacciono coloro che vissero raccontando cazzate al popolo,

facendo vivere, coloro che li ascoltarono, come illusi
e facendoli morire come schiavi.
Buffoni che fanno i “civili” pensando di poter trovare una soluzione politica

ad un problema che di politico non ha nulla! – V_V

Buongiorno caro lettore, oggi parliamo del modo in cui agiscono alcuni dei piccoli ipocriti codardi personaggi che popolano il variegato mondo della controinformazione, notoriamente dominata da qualche sparuto reale informatore, da diversi profittatori in cerca di denaro, da molti politicanti di quart’ordine alla disperata ricerca di notorietà e dalle spie del nemico nazista che tutto infiltra, manipola e corrompe.
I due guitti in questione sono: l’editore del canale Becciolini Network (BN), un pensionato sermoneggiante, bugiardo conclamato, che sorveglia da vicino e con mestiere gli ambienti dell’informazione alternativa, un nonnino dall’occhio attento, dalla lingua biforcuta e dai modi simili a quelli di un sacerdote di paese con la passione sfrenata per l’obolo digitale; e il suo compare, tal Matteo Brandi, un realizzatore di clip per social network, aspirante politicante da due soldi con la passione per la politica coloniale ottocentesca. Un mix esplosivo di ipocriti pezzi di merda, altamente pericoloso per se stesso, ma soprattutto per tutte quelle brave persone che in buona fede gli dedicano tempo. Quindi parliamo di veri e propri buffoni della nuova vecchia politica che sono già proni al sistema, e di bugiardi della finta contro informazione esclusivamente interessati a visibilità, voti e danaro.
I passatempo preferiti da questi cialtroni sono la calunnia metodica e la diffamazione scientifica nei confronti dei V_V, condotte con lo stesso metodo e identico perbenismo dei nazisti del sistema, e con menzogne spudorate per le quali non esiste mai alcun diritto di replica. Becciolini, ad esempio, ama appellarsi al confronto civile e poi, mentendo spudoratamente, ci accusa di violenza senza mai offrirci il diritto di replica o un confronto diretto. Se ci fosse davvero la volontà seria di conoscere e informare sulla Forza di lotta dei V_V, correttezza e onestà professionale e umana imporrebbero anzitutto di interpellare direttamente i Guerrieri, vista la nostra notoria e manifesta disponibilità al confronto. Ma l’ipocrita Becciolini, anche nella vicenda che qui raccontiamo, conferma di essere privo sia di onestà che di correttezza, e mancare totalmente di buonafede.


LA RECITA MACABRA DI BRANDY E COMPARI

Passiamo ora al capocomico della compagnia errante di coglioni&tarati: Matthew Brandy anche detto il Normalizzatore, che si sente brillante come un astro del firmamento, ma che al massimo potrebbe aspirare alla brillantezza di un cesso della stazione Tiburtina nelle ore di punta. Quando il guitto parla di ego riferendosi ai suoi colleghi politicanti di cartapesta, ci ricorda quel vecchio comico che disse:
“… ma come fai a guardare la pagliuzza nell’occhio di tuo fratello quando hai già una trave infilata su per il culo?”.

Nelle prossime righe, paziente lettore, ti faremo ascoltare direttamente dalla viva voce dei due compari di BN l’imboscata dell’11 agosto, l’ultima di una lunga serie, organizzata durante la rubrica “Il Punto Di Vista di Matteo Brandi”.

Il redattore di Becciolini Network, tal Marco Facchinelli, viene interpellato dall’editore per porre una domanda evidentemente preparata per tempo in maniera tale da offrire un assist al complice incaricato dell’esecuzione alle spalle. La domanda verte sull’attacco inferto dai Guerrieri V_V allo Spallanzani di Roma, cuore del regime nazi sanitario, che ha costretto alla mobilitazione, per correre ai ripari, tutti i gerarchi nazicom della politica italiana e tutti i collaborazionisti dei media generalisti. Gli unici a non aver riportato il fatto, sono stati i collaborazionisti della cosiddetta controinformazione.

Tratto da Becciolini Network, Rubrica “Il Punto Di Vista di Matteo Brandi”, 11 agosto 2022

Domanda di Marco Facchinelli: “Ciao Matteo… sposo completamente il tuo punto di vista… Secondo te, come popolo italiano che ha subito l’inferno covid, il lockdown, la vaccinazione imposta, le stragi di Stato, ci meritiamo questi personaggi che stano facendo l’arrembaggio al parlamento?
… Volevo anche un altro tuo commento su quelli che sono stati gli atti di vandalismo allo Spallanzani, non so se hai visto qualche filmato, io ho visto questa mattina…”

Risposta M. Brandy: “…L’atto di vandalismo allo Spallanzani. Ma io credo che quelle siano delle azioni che lasciano veramente il tempo che trovano. A parte che io sono abbastanza… c’ho veramente una sorta di allergia nei confronti delle scritte sui muri, le trovo abbastanza inutili. Secondo me sono delle azioni che non portano assolutamente niente, anzi probabilmente ti rendono più antipatico agli occhi di chi dovresti combattere. Poi io non sono vicino a quel gruppo che l’ha fatte. Però penso che sia un modo di fare un po’ autocelebrativo, non è che porti granché alla causa di chi ha fatto quel gesto”.

Nella domanda del redator-collaborazionista viene enunciato un elenco di crimini commessi dai nazisti sanitari, omettendo scupolosamente di nominare sia il vax genocidio (lo sterminio vaccinale) che la verità “i vaccini uccidono e il governo nazista lo sa”, per loro, collaborazionisti perbenisti, talmente impronunciabile da doverci attaccare con ogni possibile bassezza intellettiva e umana.

Il picciotto di BN prosegue poi con la domanda preparata in anticipo da porre al complice Brandi, affermando di aver visto i filmati degli “atti vandalici” allo Spallanzani (avvenuti il 28 giugno) solo la mattina dell’11 agosto, creando cioè un’ambiguità che lo mettesse al riparo da eventuali critiche sulla intempestività dell’informazione data.
Come giornalista professionista, che vive elemosinando donazioni al popolo (ed è quindi ancor più tenuto ad una correttezza e precisione che non sollevino dubbi), è possibile che sia davvero venuto a conoscenza di una notizia che ha fatto il giro del mondo solo dopo diverse settimane dai fatti? È professionale? Quale credibilità può avere questa gente?

Questa è una bugia plateale a cui potrebbe credere solo uno stolto. A prescindere da ogni ambiguità appositamente creata per pararsi il culo, siamo davanti agli ennesimi complici del genocidio più efferato della storia umana. E noi V_V lottiamo, viviamo e preghiamo affinché voi comprendiate il pericolo che correte quando spendete la vostra buona volontà e il vostro tempo all’interno della bolla volutamente creata e alimentata da questi miserabili senza scrupoli, incapaci di ogni morale.

Questi cialtroni hanno capito perfettamente la situazione, cioè che siamo in guerra contro pericolosi psicopatici assassini nazicomunisti. La conoscono benissimo, e con precisione chirurgica asportano le parti di Verità che spingerebbero le persone ad una contro reazione efficace e pericolosa per il sistema, e che gli salverebbe la pelle.
Questi collaborazionisti agiscono consapevolmente e con mestiere affinché gli orrori e i crimini diventino un qualcosa di digeribile e facente parte della quotidianità, cioè attuano quel processo di normalizzazione dell’orrore necessario al piano criminale e genocida dell’NWO, divenendone complici.

Rimaniamo persino increduli, Mr. Brandy il Normalizzatore, davanti alle tue assurde affermazioni. Come può un essere umano, sano di mente, davanti agli orrori commessi dal nemico nazista, affermare che “sia controproducente rendersi più antipatici agli occhi di chi dovresti combattere”? Queste sono parole del nemico, questo è il perbenismo nazista che vuole addolcire i crimini più efferati.
La finta moderazione da te ostentata è fanatismo psicopatico.
Siamo in mezzo ad una guerra, dove il nemico ci uccide senza alcuno scrupolo.
Siamo in presenza di un genocidio, e la pretesa di un dialogo civile è proprio l’arma che usa il nemico per bloccare e impedire ogni naturale e legittimo impulso alla controreazione.
Come si può dialogare civilmente con chi ti sta sparando in testa? Cos’altro è l’inoculazione coatta sotto ricatto di sieri killer se non un’esecuzione in piena regola?

La Verità e il messaggio di Ribellione veicolati dai murales ci rendono pericolosi per il nemico, perché ne miniamo alle fondamenta la macchina di propaganda.
Siamo il nemico pubblico numero uno dei nazicomunisti. Non accorgersi di questo, negare l’efficacia di questa tattica che ogni volta smuove le alte sfere del potere nazista, è un chiaro segno di collaborazionismo strisciante.
Le nostre tattiche sono utili ed efficaci, e lo capirebbe anche un bambino, perché con poco rischio, poche risorse ed energie, riusciamo a raggiungere milioni di persone con un messaggio estremamente pericoloso per il sistema.
E tu, coglione miserabile incapace buffone di corte, che vigliaccamente aspiri a “non inimicarti il nemico”, non vali neanche l’unghia del piede di un Guerriero V_V.


Azione V_V Social TLG vs Matteo Brandi

Mr. Brandy il Normalizzatore si appella a ridicole questioni di lana caprina per contestare l’inevitabile azione V_V sul suo canale TLG, necessaria per ripristinare la verità sulle menzogne che il guitto ha vomitato durante la call su BN e poi in risposta ai Guerrieri.

Commento di M. Brandi sul canale BN

Ammesso e non concesso che l’imbrattamento sia un atto di vandalismo, la questione sarebbe comunque totalmente irrilevante di fronte al fatto che stanno metodicamente sterminando e danneggiando irreversibilmente milioni di persone. Anzi, affermare la Verità ovunque e con qualunque mezzo, in questo momento storico, è un dovere morale inderogabile.
Qui trovate le risposte punto per punto alle inutili e banali obiezioni del buffone collaborazionista.
t.me/vvvvvinc/15290

La domanda che dovresti porti, ipocrita collaborazionista, è quanti pagliacci del sistema come te sono necessari per fare un singolo Guerriero, se mai fosse possibile paragonare la nostra pasta alla tua. La verità è che sei costretto a dire che i nostri sistemi non funzionano perché intimamente sai di non avere le palle per rischiare quello che rischiamo noi, questo è il motivo inconfessabile del tuo collaborazionismo. Tu, miserabile vigliacco, aspiri ad avere un posto nella scialuppa di salvataggio che pensi possa esistere per i cialtroni della tua risma, e lo fai ingannando e fottendo chi ti segue e in buonafede ripone in te le sue speranze. Ma ti vogliamo togliere ogni illusione che la tua piccola mente possa aver generato come rifugio dalla distopica realtà che noi affrontiamo apertamente: i nazi comunisti di ogni tempo non hanno mai salvato i traditori, non li amano manco per un cazzo, perché chi tradisce una volta la propria gente per salvarsi il culo schierandosi con il nemico, tradisce sempre e chiunque. Fottuto coglione miserabile traditore!

Il siparietto continua con l’apparizione del fenomeno questuante Becciolini, intervenuto con una comunicazione a cui i V_V hanno risposto punto su punto qui: t.me/vvvvvinc/15316

Comunicazione di Becciolini

Come già scritto poco sopra, i sistemi che BN usa sono gli stessi adoperati dai collaborazionisti del sistema dei media generalisti:
La Forza di Lotta viene continuamente tirata in ballo con più di un ospite, facendo in modo, attraverso precise domande, che l’ospite possa parlare male dei V_V, senza mai offrire alcun diritto di replica. Dimostrando in tal modo che il network che “non ha padroni” ha sicuramente dei disonesti cazzoni che lo dirigono.
Becciolini caro, è inutile che ti finga puro, anche i buffoni di byobluff e altri chiedono i soldi alle persone, come voi, dicendo di non avere padroni, e fanno un evidente lavoro di condizionamento mirato del pensiero delle persone verso la normalizzazione della contro reazione, e voi non fate diversamente.
Siete apertamente e completamente disonesti e in malafede, il vostro comportamento lo testimonia. Siete il contrario del giornalismo libero, siete dominati da netti pregiudizi, disinteressati alla Verità e violate i più elementari criteri di rispetto delle parti che coinvolgete nel vostro avanspettacolo.

È indicativo poi che ci tiriate in ballo in contesti in cui non ha alcun senso e non c’è alcun motivo logico per parlare di noi V_V. Si vede proprio che vi siamo rimasti dentro la testa e siete ossessionati. Pensateci, subite la nostra contropropaganda psico-emotiva come la subiscono i nazisti, e reagite nella stessa maniera. Se volete essere obbiettivo delle nostre azioni, continuate pure a mentire cercando di danneggiarci in ogni modo, oppure abbiate l’onestà di farci replicare agli ospiti che inducete a parlare male di noi V_V.

Vi cagate addosso al solo pensiero di doverci affrontare direttamente in pubblico. Perché sapete benissimo che le vostre argomentazioni si fondano su menzogne e cazzate prive di qualsivoglia solidità, e sapete altrettanto bene che avremmo compito facile nel demolire totalmente voi e i vostri ragionamenti illogici e irrazionali. Non c’è garanzia di serietà e libertà, quando si è schiavi della raccolta della questua, offerte e monetizzazione.

V_V Voice: Siamo in guerra con chi possiede il mondo

Becciolini, Brandy, Byobluff, RadioQuisling e compagnia errante negano al loro pubblico la realtà anche per giustificare la propria esistenza. Se parlassero della guerra, i primi a domandarsi a che cazzo esattamente servano tutti questi personaggi sarebbero proprio i loro follower. Non possono proprio parlare della realtà. E questo discorso è estendibile a tutti coloro che si presentano come la nuova politica, poiché non esiste alcuna soluzione politica nel contesto di guerra psicoemotiva di 5ª generazione, che ha cancellato ogni struttura e processo democratici o li ha ricondotti al controllo diretto del regime nazicomunista. La via della politica è una palude di merda attraverso cui ingabbiare e bloccare, in un loop autoreferenziale inarrestabile, il dissenso e la lotta popolare.

Ecco, caro lettore, a cosa serve negare che siamo in guerra e metterci la faccia: non a lottare, ma solo a chiedere soldi o voti.

Noi invece non domandiamo nulla…
Domandiamo di lottare a chi ha voglia e coraggio, e insegniamo a farlo.
Domandiamo di lottare per tutti coloro che credono che Verità, Libertà e Diritti debbano essere prepotentemente ma non violentemente riaffermati come fondamenta per una rinascita umana
.
La vita di prima è finita, dovete prenderne atto: o il Great Reset sarà fatto dai Popoli e individui liberi, oppure verrà imposto dai nazisti a discapito di tutti e nel modo distopico che stiamo già conoscendo.

Ti è chiaro ora, care lettore, cosa fanno questi miserabili o hai bisogno di altro per accorgertene?
Ti è chiaro il motivo per cui siamo diventati la loro ossessione?
Ti è chiaro ora perché tentano di colpirci usando ogni bassezza umana?
Ti è chiaro come costoro stanno danneggiando la Lotta di tutti per la vita?

La Lotta è in pericolo.
La tua vita è in pericolo.
Lo siamo tutti.

RIBELLATI!


TELEGRAM: ENTRA_IN_V_V
FACEBOOK: ESSERE ViVi